Maratona di lettere 2019 Agisci on-line!

Si dice spesso che i giovani sono i leader di domani. Ma già oggi spesso lottano per i loro valori, per denunciare le gravi crisi che dobbiamo affrontare. Che si tratti di difendere i diritti delle donne, di denunciare le violenze delle autorità o di sensibilizzare sui cambiamenti climatici, i giovani sono una forza trainante del cambiamento. Puoi sostenere i 6 protagonisti della Maratona 2019 anche comodamente da casa: basta uno smartphone, un tablet e una connessione internet!
  • Yasaman Aryani 23 anni, Iran – 16 anni di carcere per aver contestato l’obbligo di portare il velo
  • Sarah Mardini 24 anni e Seán Binder 25 anni, Grecia – Rischiano la prigione per aver salvato delle vite
  • José Adrián, Messico – maltrattato dalla polizia quando aveva solo 14 anni aspetta che sia fatta giustizia sul suo caso
  • Yiliyasijiang Reheman, 24 anni, Cina – Strappato alla sua famiglia si trova probabilmente in un campo segreto in Cina
  • Ibrahim Ezz el Din, 26 anni, Egitto – arrestato dalla polizia nelle strade del Cairo è scomparso da allora 

Trovi informazioni più dettagliate sui 5 casi della Maratona di lettere 2019 e i modelli di lettere pronti da inviare qui: LINK

maratona2019.jpeg

Le azioni on-line di quest'anno 

Per ogni caso è possibile firmare una petizione online, in francese o in tedesco, per i casi individuali o per tutti i casi.

Le azioni di solidarietà

Oltre a inviare lettere e firmare petizioni on-line è possibile anche inviare importantissimi messaggi di solidarietà e sostegno ai giovani difensori dei diritti umani protagonisti della nostra azione. Ecco alcuni esempi di azione che potete organizzare :

Yasaman Aryani –IRAN
Filmatevi o fotografatevi con i capelli al vento, sotto la pioggia o al sole, o dostribuite fiori nei mezzi pubblici come ha fatto Yasam : filmate e fotografate le vostre azioni e pubblicatele sui social con questi hashtags : #FreeYasaman e #WriteForRights.

Sur Instagram, taggate « @khamenei_ir » nelle vostre Stories così che la Guida suprema dell’Iran sia innondato da azioni a sostegno di Yasam. Incoraggiate altri a fare lo stesso!

Per far sì che Yasaman possa vedere il vostro impegno a suo favore potete taggarla « @yasamanaryani95 (Twitter).

 

Sarah Mardini et Seán Binder- GRECIA

Sarah e Seàn non vogliono essere trrattati come degli eroi, preferiscono che le azioni di solidarietà a loro sostegno servano a evidenziare il destino che tocca a rifugiati e migranti.

Scattate una foto con un cartello con scritto « I stand with refugees » o postate un atto di solidarietà nei confronti dei rifugiati.

Oppure scattate delle foto che rappresentano un «No ! alla criminalizzazione della solidarietà”. Postate queste foto sui social accompagnate dagli hashtags #FreeToAct, #SolidarityWins, e taggate @Amnesty_Switzerland nelle vostre pubblicazioni.

 

Yiliyasijiang Reheman – CINA
Per sostenere la moglie (Mairinisha Abuduaini) e i due figli di Yiliyasijiang, vi chiediamo di inviare loro dei messaggi di solidarietà, su Facebook (https://www.facebook.com/mansura.elyas.9) e Twitter  https://twitter.com/munzira717

Ecco qualche esempio di messaggio:
We are thinking of you and your husband Yiliyasijiang Reheman. We hope that he will be released soon.

Yiliyasijiang Reheman is not alone. We stand with him and do all we can to keep him safe from harm.

I hope you are well, and wish you can reunite with your husband Yiliyasijiang Reheman soon

Ibrahim Ezz el Din - EGITTO
Mandate dei messaggi sui sociale per chiedere dove si trovi adesso Ibrahim.

Spammate gli account Twitter e Facebook del Presidente egiziano @AlsisiOfficial e del suo Ministro degli interni: @moieg
Proposta di tweet :
#Egypt Human rights researcher, Ibrahim Ezz el-Din has been forcibly disappeared. Join us and #WriteforRights to @AlsisiOfficial and @moiegy to tell them to reveal where Ibrahim is and to ensure that he is protected from torture