© Anna Sutor
© Anna Sutor

Porta la Maratona nella tua scuola

La Maratona delle lettere è un’azione facile ed efficace che permette ai ragazzi di fare qualcosa di concreto per opporsi alle violazioni dei diritti umani. Tutti noi riceviamo notizie di guerre e ingiustizie: spesso la sensazione è di impotenza. Questo non è vero. La Maratona delle lettere permette di agire, ridando dignità e forza all’azione individuale.

L’idea è semplice, abbiamo scelto persone che hanno subito gravi violazioni dei loro diritti. Chiediamo di prendere carta e penna e firmare una lettera per chiedere alle autorità di liberarle e proteggerle.

Lo scorso anno abbiamo spedito 3 milioni di lettere. 40.000 dalla sola Svizzera. E funziona. Nella metà dei casi riusciamo a liberare le persone ingiustamente incarcerate e a migliorare sensibilmente la vita di chi è perseguitato a causa delle sue idee o perché vive in un territorio che qualcun altro ha deciso di sfruttare per estrarre o produrre risorse energetiche.

Anche quest’anno nella settimana del 10 dicembre tutti gli insegnanti e i gruppi di studenti possono partecipare alla Maratona di Lettere.

Realizzare la Maratona nella vostra scuola è facilissimo. Avrete bisogno di:

  • un gruppo di 5/8 studenti;
  • scaricare le lettere e i casi della Maratona 
  • fotocopiare le lettere (tante) e i casi (meno)
  • preparare un banchetto durante una giornata di scuola e chiedere durante le ricreazioni ai vostri compagni di leggere e firmare le lettere e di lasciare un’offerta per i francobolli;
  • imbustare e spedire le lettere.
  • farci sapere quante lettere avete spedito per ogni caso

Se avete bisogno di una mano, siamo felici di aiutarvi e di mettervi in contatto con i numerosi studenti che in Ticino hanno già fatto la Maratona.

Potete invitarci a scuola per una formazione interattiva sui diritti umani, sulla libertà d’espressione o sulla migrazione.

Scrivi a Chiara Guerzoni.