Come lavora Amnesty International?

Documentare e denunciare le violazioni dei diritti umani, esercitare pressione sulle persone responsabili tramite il lobbying e le campagne, sensibilizzare il pubblico all'importanza dei diritti umani: questi sono i metodi principali di lavoro di Amnesty International.

Documentare le violazioni dei diritti umani

Amnesty International è conosciuta per le sue indagini approfondit, un tassello chiave del nostro lavoro, determinante per l’efficacia del nostro impegno in favore dei diritti umani. Il lavoro di indagine è svolto da specialisti che lavorano per il Segretariato Internazionale di Londra. Circa 350 esperti provenienti dal mondo intero raccolgono informazioni sulle violazioni dei diritti umani, ne esaminano la veridicità e documentano i fatti. Ogni giorno migliaia di notizie sono analizzate e paragonate ai rapporti provenienti da una rete mondiale di informazioni costituita da Amnesty. L’organizzazione invia inoltre i suoi specialisti nelle regioni in crisi, in modo da raccogliere direttamente informazioni di prima mano incontrando le vittime e i difensori dei diritti umani. I rapporti e le comunicazioni inviati ai media sono il frutto di questa raccolta di informazioni e costituiscono la base delle campagne e delle azioni di Amnesty International.

La maggior parte delle informazioni che Amnesty International riceve devono in primo luogo essere verificate e comparate tra loro. Prima di pubblicare una notizia Amnesty ne verifica tre volte la veridicità, seguendo una procedura molto dettagliata. Amnesty segue il principio: «la precisione è meglio della rapidità». Per questo Amensty verifica sempre che le informazioni ricevute siano indipendenti, imparziali e affidabili. Solo nel caso delle Azioni Urgenti Amesty dà la priorità alla rapidità. Quando l’organizzazione riceve dalla sua rete internazionale l’informazione di persone che rischiano gravi violazioni dei diritti umani trasmette immediatamente questa informazione, dopo averla verificata, ai propri soci perché questi possano agire rapidamente. Le informazioni raccolte da Amnesty in relazione alle violazioni dei diritti umani sono considerate affidabili e precise e vengono impiegate come fonte sia dai governi che da altre entità, come per esempio i media.

Far sì che l’opinione pubblica faccia pressione

Nulla è più sgradevole per gli autori di violazioni dei diritti umani che vedere i propri atti resi pubblici. La pressione da parte dell’opinione pubblica è quindi il mezzo più efficace per ottenere dei risultati. Amnesty International usa i rapporti che pubblica e le informazioni che raccoglie in modo mirato e coordinato per ottenere il miglior risultato possibile. Le sezioni nazionali e i rappresentanti di Amnesty attirano l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale grazie a delle campagne informative, delle azioni, delle collaborazioni con i media, manifestazioni pubbliche e la pubblicità. Amnesty International ricorre inoltre al lobbying politico e interviene direttamente presso i governi e le autorità.

Mobilitare la popolazione

Amnesty International fornisce informazioni alle persone interessate ai diritti umani e indica loro come agire per difenderli. Amnesty visita le scuole, propone corsi ai corpi di polizia, partecipa a delle manifestazioni e delle conferenze, dedicandosi alla sensibilizzazione nell’ambito di eventi culturali. Inoltre Amnesty interviene presso i governi, insistendo perché adottino e rispettino le convenzioni internazionali sui diritti umani. Maggiore è il numero di persone competenti in materia di diritti umani e impegnate nella loro difesa, maggiore sarà il loro peso in tutto il mondo.

I soci e i simpatizzanti di Amnesty International sono il cuore pulsante dell’organizzazione. Grazie a loro Amnesty è in grado di mobilitare 10'000 persone in un tempo record e realizzare delle azioni. Nel mondo intero soci e simpatizzanti sono pronti ad intervenire su rischiesta di Amnesty. Redigono le Azioni Urgenti, organizzano manifestazioni e azioni di strada, concerti, raccolgono firme e molto altro.

Organizzare il sostegno alle vittime

Quando delle persone sono incarcerate arbitrariamente o torturate, se sono condannate a morte a causa del loro credo religioso o minacciate di qualsiasi altra violazione dei loro diritti, Amnesty International attiva la sua rete delle Azioni Urgenti. In tutto il mondo dei volontari inviano, entro poche ore, migliaia di lettere, fax, e-mail al governo e alle autorità competenti, chiedendo che sia fatta giustizia. Questa concentrazione dell’attenzione è spesso decisiva per salvare la vita di una persona incarcerata. Quasi la metà delle Azioni Urgenti sono coronate dal successo e portano a un miglioramento significativo della situazione delle persone toccate. Amnesty si impegna anche a favore di prigionieri politici. Attraverso l’invio regolare di lettere si mantiene viva l’attenzione dell’opinione pubblica, evitando che questi prigionieri siano dimenticati. Quando dei difensori dei diritti umani e le loro famiglie vengono minacciati, Amnesty International corre in loro aiuto, assicurando loro protezione e sostegno finanziario.