© Hu Totya/ wikicommons
© Hu Totya/ wikicommons

Siria ONU assicuri che i civili a Ghouta ricevano gli aiuti

24 febbraio 2018
Dopo il voto del Consiglio di sicurezza sulla risoluzione sulla Siria più volte rinviata, che chiede un parziale coprifuoco e l'ingresso degli aiuti umanitari nella Ghouta orientale, alle porte di Damasco, Amnesty International ha sollecitato l'immediata assistenza umanitaria per i civili.

"Non avrebbe dovuto esserci bisogno di una risoluzione del Consiglio di sicurezza o di un cessate il fuoco per consentire a una popolazione alla fame di ricevere assistenza vitale e proteggerla da bombardamenti intenzionali. Ciò è esattamente quanto richiede il diritto internazionale umanitario. Ma ora che la risoluzione è stata finalmente approvata, il Consiglio di sicurezza deve verificare che gli attacchi contro i civili siano effettivamente cessati e che l'assistenza umanitaria possa davvero giungere, senza impedimenti, a chi ne ha bisogno" - ha detto la direttrice dell'ufficio di Amnesty International presso le Nazioni Unite, Sherine Tadros.

"Per oltre sei anni, gli stati membri del Consiglio di sicurezza sono venuti meno alle loro responsabilità e sulla Siria si sono consegnati a un ruolo irrilevante. Persino le precedenti risoluzioni sulla fine delle violazioni e l'ingresso degli aiuti umanitari non sono state applicate. Ora occorre prendere tutte le misure possibili per attuare questa risoluzione e le precedenti".