Diritti umani al cinema The Dissident, la storia di Jamal Khashoggi

Amnesty International è partner dell'ottava edizione del Film Festival Diritti Umani di Lugano. Quest'anno presentiamo il documentario The Dissident, dedicato all'uccisione del giornalista saudita Jamal Khashoggi nell'ottobre 2018. Segue incontro con Claudio Guarnieri, responsabile Amnesty Security Lab.
The Dissident  (2020, 118 minuti, USA), sabato 16 ottobre 2021, ore 17.30, cinema Corso Lugano

 

Dissident.jpg

Il documentario di Bryan Fogel racconta la storia di Jamal Khashoggi, giornalista ed editorialista del Washington Post, ucciso il 2 ottobre 2018 all’interno del consolato dell'Arabia Saudita di Instanbul, in Turchia. Khashoggi - diventato molto critico nei confronti del regime al potere in Arabia Saudita, in particolare del re Salman e del principe ereditario Mohammed bin Salman - si trovava in consolato per ottenere dei documenti in vista del matrimonio con la fidanzata Hatice Cenzig.

Le indagini sulla sparizione di Khashoggi hanno permesso di determinare che l'uomo era stato prima soffocato, poi il suo corpo è stato ridotto a brandelli.

Pochi mesi dopo la sua morte, l’11 dicembre 2018, Jamal Khashoggi è stato nominato Persona dell’Anno (Person of the Year 2018) dalla rivista americana Time perché, come numerosi colleghi, ha combattuto contro le persecuzioni politiche derivanti dal proprio mestiere.

Il documentario The Dissident ha vinto il premio come migliore sceneggiatura in un documentario al Premio WGA 2021 (Writers Guild of America Award). 

La proiezione sarà introdotta da un messaggio video di Agnès Callamard, segretaria generale di Amnesty International ed ex Relatrice speciale delle Nazioni Unite per le esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie. In questo ruolo ha condotto le indagini sulla sparizione di Khashoggi.

La proiezione sarà seguita da un incontro con Claudio Guarnieri, responsabile del Amnesty Security Lab, che ha condotto la parte tecnica delle indagini sullo spyware Pegasus. Incontro moderato da Bettina Müller (giornalista RSI).

 claudio1.jpg

Ricercatore specializzato nella sicurezza informatica, Claudio Guarnieri si occupa in particolare nell'analisi di malware, botnet e attacchi informatici. Ricercatore all'Università di Toronto (Citizen Lab ), Claudio fa parte dell'Honeynet Project ed è inoltre Fellow al Centre for Internet and Human Rights. Ha pubblicato numerosi studi sugli attacchi informatici, presentandoli a conferenze di settore come Hack in the Box, Black Hat e Chaos Communication Congress. Per The Intercept e Der Spiegel si è occupato della sorveglianza di massa di NSA, GCHQ e delle agenzie di intelligence dei Five Eyes. Scrive inoltre per Global Voices Advocacy.

Nel 2014 Wired Italia l'ha inserito tra le 50 Persone dell'Anno, mentre nel 2015 con il Citizen Lab il Premio EFF Pioneer. Forbes l'ha inserito nell'elenco 2016 degli under 30 più influenti.

Acquista il tuo biglietto qui: https://biglietteria.ch/evento/the-dissident-2021-10-16-lugano/5279/detail

Nel rispetto delle vigenti normative di protezione anticovid emanate dal Consiglio Federale, per accedere al cinema verrà richiesto di presentare un certificato Covid valido che attesti l'avvenuta vaccinazione o il risultato negativo al tampone. Questo varrà per tutti a partire dai 16 anni compiuti.

La sua donazione protegge

Aiuto per i bambini traumatizzati dalla guerra La sua donazione protegge