Azione online Libertà per Aleksandra Skochilenko

15 luglio 2022
Detenuta per aver militato per la pace - Chiedi anche tu al Procuratore russo di liberare Aleksandra Skochilenko e di abbandonare tutte le accuse nei suoi confronti.

Firma la petizione (in francese)

Firma la petizione (in tedesco)

Aleksandra Skochilenko è in detenzione preventiva per aver manifestato contro la guerra in Ucraina a San Pietroburgo. Amnesty teme che possa essere utilizzata per fungere da esempio per gli altri e rischi quindi di essere condannata a molti anni di carcere.

L’artista e compositrice Aleksandra Skochilenko è accusata di aver portato a termine un’azione contro la guerra in un supermercato, il 31 marzo 2022. Aleksandra aveva tolto le etichette dei prezzi sostituendoli con delle informazioni sulla guerra in Ucraina e degli slogano pacifisti. Così facendo ha infranto una legge che punisce la “diffusione con conoscenza di causa di false informazioni sulle azioni delle forze armate russe”. Rischia quindi fino a dieci anni di carcere.

Amnesty International considera Aleksandra Skochilenko una prigioniera di coscienza e chiede il suo rilascio immediato.

Firma la petizione (in francese)

Firma la petizione (in tedesco)