Salil Shetty, Segretario generale di Amnesty International, durante la conferenza stampa di presentazione del Rapporto annuale 2014/2015 © Amnesty International (Photo: Richard Burton)
Salil Shetty, Segretario generale di Amnesty International, durante la conferenza stampa di presentazione del Rapporto annuale 2014/2015 © Amnesty International (Photo: Richard Burton)

10 motivi per fare una donazione a Amnesty International

23 giugno 2016
Scoprite perché il vostro sostegno finanziario è essenziale affinché Amnesty International possa svolgere le proprie attività e meglio promuovere e proteggere i diritti umani nel mondo.
  1. Amnesty International è politicamente e finanziariamente indipendente
    Indaghiamo sulle violazioni dei diritti umani in tutto il mondo, a prescindere da quale governo o gruppo ne sia responsabile. Eppure non raccogliamo sempre consensi. Idi Amin, l‘Ayatollah Khomeni e il partito comunista cinese hanno tutti criticato il nostro operato. Ma noi siamo convinti che il sostegno di premi Nobel come Desmond Tutu e Malala Yousafzai valga molto più di qualsiasi critica.

  2. La documentazione di Amnesty International è inconfutabile
    Conduciamo indagini in modo obiettivo e indipendente nelle regioni di crisi, raccogliamo testimonianze dirette e dati forensi, supportati per esempio da immagini satellitari. Verifichiamo accuratamente la veridicità di ogni singola informazione e mezzo probatorio. In questo modo siamo sicuri di avere prove solide, che possiamo usare anche nei tribunali.
    I governi, le organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite, la stampa internazionale e altre organizzazioni per i diritti umani utilizzano la nostra documentazione.

  3. L’impegno di Amnesty International è a lungo termine
    Con un impegno a lungo termine si ottengono risultati concreti e si salvano delle vite. Nel 2013, dopo lunghi anni di negoziati, è stato varato un Trattato internazionale sul commercio delle armi. Nel 2002 è stata costituita la Corte penale internazionale. Nel 1984 è stata approvata la Convenzione mondiale contro la tortura. Questi sono tre dei numerosi successi che abbiamo conseguito grazie alla nostra tenacia e determinazione. 

  4. Amnesty International tutela i diritti umani in tutto il mondo
    Siamo presenti in oltre 150 paesi. Questo ci permette di essere sul campo e tutelare le persone e i loro diritti in tutto il mondo. Possiamo contare sul sostegno di esperti giuristi che, per esempio, ci ha permesso di far ottenere asilo in Svizzera a uomini e donne che nei nostri uffici hanno avuto per la prima volta la possibilità di raccontare le torture subite.

  5. Amnesty International interviene a favore delle persone in pericolo
    Abbiamo già salvato migliaia di persone che non erano in grado di difendersi da sole. Offriamo protezione in caso di tortura, arresto e detenzione arbitraria e violenza.

  6. Amnesty International non teme le sfide
    Affrontiamo temi e problemi complessi per i quali non vi sono risposte o soluzioni semplici. Per cambiare le cose in meglio servono tempo e tenacia. In Myanmar il nostro impegno e la nostra perseveranza hanno portato, dal 2012, alla liberazione di centinaia di prigionieri politici. Siamo impegnati anche in paesi che non si trovano sotto i riflettori dei mass media internazionali come il Burundi.

  7. Amnesty International ha contatti in tutto il mondo
    Collaboriamo con moltissime organizzazioni, reti e attivisti in tutto il mondo. Questo ci permette di far sentire nel mondo la voce della gente che vive laddove avvengono le violazioni dei diritti umani e di sostenere i difensori dei diritti umani locali.

  8. I successi di Amnesty International sono possibili grazie all’impegno dei suoi sostenitori
    Amnesty è un movimento globale che riunisce più di 7 milioni di persone. Il sostegno di queste persone è fondamentale per il successo delle nostre campagne e contribuisce all’influenza che abbiamo sui governi. Attraverso la mobilitazione di migliaia di persone nel mondo costringiamo i governi ad ascoltarci. I nostri attivisti sono in contatto con moltissimi giovani, sia dentro che fuori dalle aule scolastiche.

  9. Amnesty International ha una forte influenza politica
    Ogni sezione nazionale può fare affidamento sui suoi esperti di diritto e lobbisti. Quando i diritti umani sono minacciati essi intervengono nelle discussioni politiche e dialogano con i membri dei parlamenti e con gli uffici governativi. La sezione svizzera redige regolarmente il suo parere in merito alle procedure di consultazione in corso e offre consulenza agli enti interessati.

  10. Le campagne di Amnesty International sono efficaci
    Siamo un’organizzazione molto influente a livello internazionale e otteniamo successi importanti. Tuttavia, in termini finanziari, investiamo molto meno di quanto pensa la maggior parte delle persone. Questo è possibile grazie all’impegno volontario dei numerosi soci e gruppi di Amnesty.
    Il suo impegno è la nostra forza!

    In Svizzera 45.000 persone ci sostengono come soci e quasi 80.000 sono i/le donatori/trici. Sono più di 21.000 i soci di Amnesty che dedicano una parte del loro tempo libero alla difesa dei diritti umani, come attivisti volontari. Il nostro paesi conta più di 80 gruppi locali o dedicati a temi specifici. Partecipano pure regolarmente a delle azioni, come quella tenutasi il 12 marzo 2016: 200 persone hanno formato le parole ♯WithSyria sulla Münsterplatz di Berna. La tragedia umanitaria in Siria è in corso ormai da 5 anni e le persone riunite hanno chiesto la fine degli attacchi contro la popolazione civile in Siria, il libero passaggio degli aiuti umanitari e la liberazione di migliaia di persone incarcerate.

    La nostra forza è il tuo impegno. Sostienici con una donazione